Nuove classi di concorso e mobilità: APIDGE chiede chiarezza

 

classi concorso

 

Istanza a Valeria Fedeli,
Ministra dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca
da parte dell’Associazione Professionale degli Insegnanti di Discipline Giuridiche ed Economiche (APIDGE)

Gentile Ministra,

in tutti i media specializzati in materia, è stato riportato il Suo intervento alla riunione dell’8 febbraio al Consiglio Superiore della Pubblica Istruzione: nella stessa riunione il CSPI ha espresso parere favorevole sul decreto ministeriale di revisione delle classi di concorso, che dunque sta giungendo alla conclusione di un percorso che vede finalmente riconosciuti e corretti tanti errori che hanno caratterizzato il DPR 14/02/2016 n.19 recante disposizioni per la razionalizzazione ed accorpamento delle classi di concorso.

Una segnalazione che diviene ancora più accorata e pressante da parte dei diciottomila docenti di Scienze giuridiche ed economiche, preoccupati del fatto che il MIUR sta in questi giorni predisponendo le operazione propedeutiche per la mobilità del personale docente educativo e ATA per l’a.s. 2017/18. Tra queste, le operazioni di riposizionamento automatico dei docenti della scuola secondaria sull’unica sede di organico, disciplinate con la recente nota DGCASIS n.217 del 31/1/2017, che trova la sua fonte normativa nel DPR 14/02/2016 n.19.

APIDGE dunque chiede alla SV di procedere alle operazioni propedeutiche la mobilità tenendo conto degli errori riconosciuti nello stesso schema del decreto di revisione del DPR n. 19 del 2016. In subordine comunque sospendere l’efficacia della nota DGCASIS n.217 del 31/1/2017, anche per evitare che vengano lesi diritti ed interessi così autorevolmente acclarati e comprovati.

Nell’occasione, mi è gradito porLe i più cordiali Saluti.

Roma, 9 febbraio 2017

      Il Presidente Nazionale APIDGE

Prof. Ezio Sina

http://www.orizzontescuola.it/apidge-istanza-al-ministro-fedeli-sugli-errori-delle-classi-di-concorso/

importante

I commenti sono chiusi.